Question di lingue: l’ italiano é sexy

Questione di lingue, quanto è sexy l’italiano

Un fatto è innegabile: alcune lingue sono più affascinanti di altre. Anzi: sono sexy. E in quanto sensuali possono aiutare non poco a intelaiare una relazione. Anche e soprattutto se nata nel giro di un rapido scambio e costretta in poche battute. Ma quali sono gli accenti e le lingue che possono fregiarsi di questo titolo? Secondo un sondaggio internazionale condotto su 14mila persone da Babbel , l’app per imparare le lingue, l’italiano svetta. Sono i francesi, in particolare, i più sensibili sia alla lingua tout court che alla cadenza e alla parlata.

Il 27,1% degli intervistati transalpini crede infatti che non sarebbe poi troppo difficile farsi sedurre dall’accento italiano e ancora di più, il 44,8%, pensa che la nostra sia la lingua più sensuale e affascinante in assoluto. Fra i popoli che ci apprezzano vengono poi i cugini spagnoli con il 24,9% e gli svedesi con il 24,1%. Non lasciamo indifferenti neanche gli egocentrici anglofoni: con quasi il 20% sono al quarto posto tra gli ammiratori dell’accento italiano.

Quanto alla lingua strettamente intesa sono invece gli svedesi a scalare posizioni fra i più focosi estimatori e a piazzarsi dietro ai francesi (39,7%) seguiti dai Paesi di lingua tedesca (26,7%) e, ancora, dagli anglofoni (23%).

Questo per quello che riguarda gli stranieri che vengono a farci visita ogni anno nelle nostre città e nei nostri territori. Ma cosa esce se ribaltiamo il quadro? Se, cioè, valutiamo a quali lingue siano più sensibili gli italiani? A quanto pare, la cosa è reciproca, come avrebbe detto qualcuno: il 38,5% degli intervistati trova che l’accento francese (e per il 34% la lingua) sia in assoluto il più ammaliante. Nella chart degli idiomi sexy segue l’irresistibile e caliente spagnolo (32,3%) mentre l’inglese si piazza al terzo posto con un buon distacco (18,1%). Podio fotocopia anche per le lingue.

In generale, considerando tutti i Paesi intervistati e le 13 lingue prese in considerazione, a dividersi il titolo di lingue più sexy sono dunque francese (34%), italiano (24,4%) e a una certa distanza spagnolo (15,8%). Agli ultimi posti, invece, con percentuali inferiori all’1% olandese, cinese, polacco e danese. Ecco perché tentare di camuffare l’accento quando si viaggia – o quando ci si relaziona con turisti e amici stranieri – può non essere un colpo così intelligente, specialmente se si vuole fare colpo: ogni accento e ogni lingua hanno la propria carica di sensualità. Inutile nasconderla. D’altronde, oltre il 90% degli interpellati sostiene che sì, imparerebbe una nuova lingua per amore. Per una volta, silence isn’t sexy. Fonte vanity fair

09/12/20150