Tumore prostata nuove cure

Tumore alla prostata: trovato farmaco che rallenta dell’88% la crescita

Il tumore alla prostata è la neoplasia più diffusa tra gli uomini sia in Italia che in tutto il mondo. Un farmaco, che ha come bersaglio precise mutazioni genetiche che provocano il cancro alla prostata, ha dimostrato di rallentare la crescita tumorale dell’88%. A rivelare quello che viene considerato un nuovo successo dell’oncologia è uno studio condotto dall’Institute of Cancer Research inglese e dall’Università di Cambridge su 49 uomini con cancro alla prostata in fase avanzata e resistente alle terapie. Il farmaco è l’Olaparib, utilizzato attualmente per combattere il cancro al seno e alle ovaie, è risultato efficacie in 14 dei 16 uomini con cancro alla prostata dovuto a specifiche mutazioni del DNA.

Tumore alla prostata: trovato farmaco che rallenta dell’88% la crescita

In particolare il farmaco ha arrestato la crescita del tumore, producendo un calo persistente delle concentrazioni di PSA e dei livelli delle cellule tumorali circolanti. I risultati, definiti “pietra miliare” dagli scienziati britannici, sono stati pubblicati oggi sul New England Journal of Medicine.. La speranza degli autori è adesso che l’olaparib arrivi presto nelle corsie di ospedale e che la stratificazione genomica dei tumori diventi prassi di routine nella pratica clinica quotidiana. fonte scienze notizie

 

30/10/20150