Draw Job l’euros spiegato da 22 illustratori

Lʼeros spiegato da 22 illustratori, 6 scrittrici, 2 esperti e 1 film

Cremona, 13 aprile-14 maggio, Spazio Tapirulan

21 categorie del mondo dellʼeros, illustrate e raccontate con ironia, leggerezza e provocazione dai nomi di punta dellʼillustrazione e della scrittura italiana. È Drawjob, una mostra che sarà inaugurata il giovedì 13 aprile alle 18.30 a Cremona, presso lo Spazio Tapirulan. . L’iniziativa avrà un seguito anche in serata: alle 22.45, infatti presso il cinema Filo verrà proiettato il film “Porno e libertà” di Carmine Amoroso (Nastro d’argento al miglior documentario – Cinema del reale).

“La mostra è davvero una sfida, poiché se da un lato segue la tendenza moderna e attuale della “classificazione” del sesso nella pornografia, dallʼaltra parte va in controtendenza, poiché nessuna illustrazione mostra e ostenta lʼaspetto sessuale”, Marco Rossi, psichiatra e sessuologo, dallʼintroduzione del catalogo.

Nata per gioco da unʼidea di Chiara Fedele, Gianluca Folì, Riccardo Guasco e Francesco Poroli, il progetto ha preso corpo progressivamente, diventando una vera collettiva, che ha coinvolto prima gli altri illustratori, poi le scrittrici e infine due esperti, Marco Rossi, psichiatra e sessuologo, e Franco Trentalance, scrittore ed ex attore hard. Un crescendo che ha dato vita a un dialogo artistico sullʼeros e sul mondo delle fantasie erotiche.
Già dal titolo, Drawjob dichiara la sua carica irriverente: con un sottile gioco di parole, unisce due mondi apparentemente distanti. Senza volgarità, solo con un lieve tocco, che socchiude una porta, ma non la spalanca. È questo il mood di tutte le opere.
A ciascun illustratore è stata assegnata una parola che rappresentasse una pratica erotica: Animal, Threesome, Double Treath sono alcune delle categorie individuate. Potevano raffigurarla come volevano, ma a una sola

condizione: non disegnare in modo esplicito lʼatto sessuale. Una sfida nella sfida.
Il risultato? 22 illustrazioni diversissime tra loro: alcune giocose, alcune evocative e altre erotiche.

Le opere sono poi state accompagnate dalle parole di 6 autrici, che hanno dato voce a fantasie e racconti erotici, ispirati alle illustrazioni, creando un vero dialogo tra testi e immagini.

Di seguito lʼelenco degli illustratori (alcuni dei quali hanno ricevuto la prestigiosa Gold Metal alla Society of Illustrators a New York) e le rispettive categorie:

Massimo Caccia – Animal; Carla Manea – Asian; Elisabetta Benfatto – Black; Ale Giorgini – Bondage; Gloria Pizzilli – Bukkake; Lorenza Natarella – Cowgirl; Simone Massoni – Creampie; Gianluca Folì – Deepthroat; Riccardo Guasco – Doggystyle; Mauro Mazzara – DoubleP; Cristiano Baricelli – Fetish; Ale Martoz – Gangbang; Alex Raso – Hairy; Thomas Campi – Handjob; Matteo Berton – Milf; Davide Bonazzi – Solo; Vittorio Bustaffa – Squirting; Chiara Fedele – Threesome; Francesco Poroli – Toys; Gianluca Garofalo – Uniform; Paolo D’Altan – Voyeur.
Mauro Gatti ha realizzato il poster della mostra: Drawjob.

Le autrici che hanno commentato le opere sono: Maria Elena Barnabi, caposervizio a Cosmopolitan; Barbara Massaro, freelance, scrive per Panorama.it; Chiara Oltolini, caposervizio a Glamour;

Enrica Tesio, blogger, autrice di Tiasmo. La verità, vi spiego, sullʼamore. Stefania Vian, blogger e autrice della rubrica Lo spazio nudo su Lospaziobianco.it

Infine, hanno dato il loro contributo al progetto, scrivendo le prefazioni al catalogo, tre firme di eccezione:
Santa Nastro, giornalista di Artribune;
Marco Rossi, psichiatra e sessuologo.

Franco Trentalance, scrittore ed ex attore hard.  fonte taripulan.it

31/03/20170