La cultura fa bene alla coppia?

La cultura fa bene alla vita di coppia? Secondo uno studio promosso da Libreriamo su circa 1500 persone tra i 20 e i 65 anni sembrerebbe proprio di sì. Migliora la comunicazione tra i partner, accresce la fiducia reciproca, alimenta lo spirito di condivisione. E a quanto pare sono le donne che non possono farne a meno: per 6 italiane su 10 un partner senza interessi culturali alla lunga può danneggiare la coppia facendola scoppiare. Che si tratti di andare a teatro, a vedere una mostra o un concerto, per il 31% dei monitorati tra i motivi più ricorrenti di conflitti e tensioni nella coppia ci sono proprio le attività e le iniziative culturali da fare insieme. Tra le scuse più utilizzate lei si sente dire “sono stanco” (76%), “non ti perdi nulla di interessante” (37%) e “pensavo di fare altro” (32%). Lui invece riceve giustificazioni del tipo “mi ero già organizzata con le amiche” (52%) o “non è di mio gusto” (44%).

Quali sono i difetti del partner che più infastidiscono? Ben il 66% delle donne lamenta come il difetto peggiore del proprio partner la mancanza di interesse per la cultura, atteggiamento che conta solo per il 21% degli uomini. Tra gli altri difetti di lui, lei indica l’essere troppo noioso (45%) e la poca capacità di stupire (28%), mentre lui a lei imputa l’eccessiva rigidità (63%) e la poca intraprendenza (36%).

Ma quale peso ha la cultura nella relazione di coppia? Per il 43% dei soggetti monitorati (donne e uomini insieme) è un aspetto determinante, per il 19% un’ importanza relativa, per il 13% non vale la generalizzazione poiché dipende da coppia a coppia. Solo il 16%, in definitiva, si divide tra chi pensa che la cultura nella vita di coppia non conta affatto (6%) o è scarsamente influente (10%).

Ma gli interessi culturali possono influenzare la vita di coppia? Tra uomini e donne,

il 31% dice che sono tra i motivi più ricorrenti di conflitti e tensioni. Il 20% pensa che richiedano piena sintonia e per il 18% possono anche condizionare fino a minarel’attrazione verso il proprio partner. Il 15% è convinto che nel lungo periodo possano affiatare e cementare la coppia mentre per l’11%possono anche evidenziare visioni della vita differenti.

Tra le attività culturali che rivestono maggiore importanza mostre d’arte e spettacoli teatrali sono le più gettonate tra le donne mentre gli uomini preferiscono maggiormente concerti musicali e cinema.

Ma un partner culturalmente poco attivo quali sensazioni suscita? Per una donna su 2 si divide tra disinnamoramento (29%) e noia (20%), ma c’è anche un 13% che sente addirittura rabbia. Gli uomini invece provano soprattutto delusione (22%) o restano del tutto indifferenti (20%). E alla luce di queste sensazioni negative per il 59% delle donne ammette che senza un partner con interessi culturali forti alla lunga la relazione può anche franare e la coppia scoppiare. Aspetto, al contrario, su cui il 52% degli uomini non concorda.  fonte lifestyle

25/01/20160