Love hotel

I primi love hotel sono nati in Giappone negli anni ’60. Da quel momento sono la meta preferita delle giovani coppie che cercano un posto tranquillo per fare sesso, ma anche per gli adulteri e i single alla ricerca di trasgressioni.

Questi hotel, o in alcuni casi motel, non hanno semplici stanze con un letto dove consumare il rapporto, ma sono dotati di stanze tematiche. Ci sono quelle a tema nave-pirata, prigione, tempio greco, aula scolastica, vagone della metropolitana. Insomma, ce ne sono davvero per tutti i gusti!

E non è finita qui: è possibile anche comprare nei distributori automatici presenti nelle hall degli “extra”, ovvero vibratori, sex toys vari, lubrificanti e tutto ciò che può servire per riscaldare l’atmosfera.

Non pensiate che siano posti dove andare con le prostitute, simili a bordelli: a frequentarli è gente comune, che vuole dare libero sfogo alla fantasia. Molto spesso vengono fittate stanze anche per organizzare delle serate karaoke e feste private. Insomma, per i Giapponesi non c’è proprio nulla di strano nel frequentare questi posti.

Del resto, sono famosi in tutto il mondo per i loro curiosi gusti sessuali, che vanno dai manga porno ai robot sessuali con le sembianze delle eroine dei fumetti.

09/11/20170