Niente sesso per chi torna da Paesi rischio Zika

Per chi torna da paesi dove è presente il virus Zika sono consigliati sei mesi di astinenza sessuale o di sesso protetto, per evitare qualunque rischio di trasmissione. Lo prevedono le nuove linee guida dell’Oms, che hanno allungato il periodo che prima era di due mesi per chi non aveva sintomi e sei per chi li aveva.
«Le nuove indicazioni sono valide sia per gli uomini che per le donne – sottolinea il documento -. Questo modifica le indicazioni precedenti, che chiedevano otto settimane di sesso sicuro o di astinenza per i viaggiatori maschi che rientravano senza sintomi».
L’aggiornamento si basa sui risultati degli ultimi studi sulla trasmissione sessuale del virus. In particolare nelle ultime settimane sono stati verificati contagi da maschi asintomatici a femmine e da femmine sintomatiche a maschi ed è stato visto che il virus può rimanere nello sperma molto più a lungo del previsto, anche sei mesi, come dimostrato da uno studio dell’istituto Spallanzani di Roma.
Sul fronte dell’epidemia l’attenzione ora si è spostata da Sud America all’Asia, con i casi documentati a Singapore e nelle Filippine. L’Indonesia ha dichiarato che non ha le risorse economiche per fare i test che individuano il virus a tutte le persone sospettate di essere infette. fonte la stampa

12/09/20160