newslogo

L'inverno é la stagione più HOT

Ebbene sì, la stagione più hot sarebbe l’inverno! Proprio così, la pioggia, il freddo, il profumo delle caldarroste per strada sarebbero di aiuto per gli incontri amorosi, soprattutto quelli on-line. Lo svela uno studio dell’Università Ludwig Maximilians di Monaco che ha analizzato nel corso di un anno i comportamenti relazionali di un campione di europei single, uomini e donne, di età compresa fra i 20 e i 60 anni.

Dati incontrovertibili: più ancora della primavera, più ancora dell’estate, sono i mesi invernali quelli in cui siamo maggiormente sopraffatti dal desiderio.

I ricercatori hanno scoperto che tra la metà di novembre e la fine di dicembre le attività del lobo frontale destro del cervello (quelle dove albergano i sentimenti più spiacevoli come la paura e l’aggressività) tendono a calare, mentre quelle del lobo sinistro, legate alla soddisfazione del desiderio e alla ricerca del piacere sono maggiormente vivaci. E questo accade sia agli uomini che alle donne.

I numeri di C-Date, il principale sito europeo dedicato al casual dating, confermano lo studio: i cosiddetti incontri “mordi e fuggi”, registrati nelle prime tre settimane di novembre hanno visto una crescita di accessi del 15% in diversi paesi d’Europa, con in testa l’Italia e a seguire la Germania e la Francia.

Durante questo periodo la crescita del desiderio sessuale si manifesta proprio con la ricerca di un maggior numero di incontri con potenziali nuovi partner (+24% dei casi), ma anche con la crescita del tempo che le persone passano a flirtare online (+35%). Quest’ultimo, secondo i dati di C-Date, si attesta in Italia, su una media di 84 minuti al giorno, con una prevalenza negli orari tra mezzogiorno e le due, e dopo le 23.00.

Sempre secondo C-Date sono in tanti a rimanere online a scambiarsi messaggi e anche durante l’orario di lavoro. Il 26% dei single lo fa già dal mattino tra le 9 e le 11 e un altro 17% il pomeriggio tra le 17.00 e le 19.00. Gli incontri veri e propri avvengono normalmente dopo le 21.00 (72%), ma non sono pochi coloro che confessano di aver incontrato un nuovo partner almeno una volta tra mezzogiorno e le tre (36%) e di aver consumato un rapporto amoroso in pausa pranzo, al posto della solita minestra

fonte vanity fair 

 

Orgasmo del capezzolo

Scopri il nipplegasm, l’orgasmo del capezzolo!

Rockefeller Center si accende per Natale

I capezzoli sono spesso trascurati durante il sesso. Eppure, sono un’importante zona erogena, tanto da poter provocare il nipplegasm, ovvero l’orgasmo del capezzolo.

Come spiegato in un articolo di Saloon, il nipplegasm negli Stati Uniti è ormai diventato la nuova frontiera del piacere. Raggiungerlo, però, non è alla portata di tutti. Vediamo come stimolarlo!

Come stimolare il nipplegasm, l’orgasmo del capezzolo

 

Secondo la sessuologa Carol Queen, non tutti possono provare il nipplegasm. Per raggiungere l’orgasmo dei capezzoli bisogna prima di tutto essere disposti a sperimentare il sesso in tutte le sue forme, e poi bisogna avere la capacità di eccitarsi stimolando non solo ai genitali, ma anche altre parti del corpo. Chi è abituato al sesso ordinario, insomma, probabilmente avrà difficoltà.

Per dimostrare la potenza della stimolazione dei capezzoli, lo psicologo Barry Komisaruk della Rutgers University ha monitorato il cervello di undici donne, mentre si toccavano la vulva e i capezzoli. Dallo studio è emerso che, sia toccando i capezzoli, sia la vulva, si accendono le stesse zone del cervello. L’effetto, quindi, è praticamente lo stesso.

Un altro studio, condotto dal dottor Herbert Otto, ha dimostrato che ben il 29% delle donne prova il nipplegasm almeno una volta nella vita, tanto da poterlo definire il secondo tipo di orgasmo più comune, dopo quello clitorideo.

Il nipplegasm, però, non è qualcosa che solo le donne possono provare. Dallo studio di Komisaruk, infatti, è emerso che la stimolazione del capezzolo fa accendere anche negli uomini le stesse zone che si accendono stimolando il pene.

Sia per gli uomini che per le donne, comunque, l’elemento più importante è la voglia di provare nuove sensazioni. “Più si è disposti alla sperimentazione, più si vive il sesso come un’avventura che non si esaurisce mai, più sarà facile raggiungere l’orgasmo del capezzolo. – ha spiegato la Quee – Il primo passo? Crederlo possibile”. fonte donna glamour

Salute: l’inquinamento dell’aria mette a rischio la fertilità maschile

Secondo quanto emerso da una ricerca pubblicata sulla rivista Occupational & Environmental Medicine, alti livelli di polveri sottili (PM2.5) sono associati a un liquido seminale di qualità inferiore. Gli scienziati hanno esaminato 6.500 uomini taiwanesi tra il 2001 e il 2014 per scoprire quali sono gli effetti di esposizioni brevi o prolungate alle polveri sottili: l’esposizione alle particelle è dunque risultata essere associata a dimensione e forma anormali degli spermatozoi. Il numero ha invece mostrato un incremento, probabilmente dovuto a un meccanismo di compensazione, in risposta al peggioramento nella morfologia. “Data l’ubiquita’ dell’esposizione all’inquinamento atmosferico, un effetto contenuto del Pm2,5 sulla normale morfologia degli spermatozoi puo’ comportare un numero significativo di coppie con infertilità,” hanno spiegato gli esperti.  FONTE METEOWEB

Pagina 6 di 329

Marco Rossi sui Social Network

 

facebook logo detail ios homescreen icon

unnamed pinterest-icon

 

Marco Rossi è Collaboratore di Psicologi Italia

label-psicologo

Marco Rossi è Presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Marco Rossi e il Centro Medicina Sessuale

10177450 644754452262215 609929187 n

 

Marco Rossi su Run Radio

runradio

mercoledi ore 11,55

Marco Rossi su Radio M2O

IMG 0307

Venerdi ore 9,15

Impotenza

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Eiaculazione Precoce

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Cerca nel sito

Acquarelli Erotici

Realismo Idealista a Zagabria

 Acquarelli Erotici

Prossimi Incontri ed Eventi

Giovedì 13 Aprile, il Dott. Rossi parteciperà all'inaugurazione della mostra DRAWJOB L’eros spiegato da 22 illustratori, 6 scrittrici, 2 esperti e 1 film, presso Spazio Tapirulan
Corso XX Settembre 22, Cremona

info a questo LINK 

------------------------

Martedì 9 Maggio,  presso l’elegantissimo Chervò Golf Hotel spa & resort San Vigilio in località Pozzolengo  (a 5  min dall’uscita autostrada di Sirmione , BS), il Dott. Rossi terrà un incontro, con apericena, dal titolo EROS SENZA TABU' UN PERCORSO VERSO IL PIACERE. L'incontro, realizzato in collaborazione con La Chiave di Gaiasi pone come obiettivo quello di stimolare, interagire, incuriosire, informare ed arricchire la conoscenza verso l’argomento Eros senza Tabù . Per info e iscrizioni seguite questo link

 

 

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

ORGANIZZAZIONE CONFERENZE INCONTRI ED EVENTI
Il Dott. Marco Rossi ha una lunga esperienza nella organizzazione di eventi e nella partecipazione in qualità di relatore e/o moderatore a conferenze. Le tematiche trattate sono inerenti al singolo, alla coppia, a problematiche sociali e temi culturali riguardanti la sfera dei sentimenti e della sessualità senza mai tralasciare la componente psicologica.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

Go to top