newslogo

Il sindaco di Verona apre alle unioni civili

Le coppie di fatto ormai sono una realtà anche numericamente importante. E non è una questione di sessualità. Anzi. A ben vedere, le coppie gay sono poche. Qui si parla di convivenze tra uomini e donne, soprattutto. La società sta cambiando e non si può fingere che non sia così. Quindi vanno riconosciute». A dichiararlo a La Stampa è Flavio Tosi.

Il sindaco leghista ha poi precisato: «Sia ben chiaro, riconoscere le coppie di fatto non vuole assolutamente dire sì ai matrimoni omosessuali o alle adozioni da parte dei gay. No. Su quello non sono d'accordo. Qui si sta parlando di convivenze. Che siano anche tra persone dello stesso sesso non importa. Ma non c'è dubbio che vadano garantite su questioni fondamentali, come la sanità, l'assistenza e dal punto di vista patrimoniale». Ed ancora: «Sia ben chiaro che non è una parificazione a quella sancita da un matrimonio, alla famiglia "tradizionale". È un aspetto che comunque va affrontato».

Nonostante la premessa sia quella di un diritto da considerare perché a beneficiarne saranno soprattutto le coppie eterosessuali  (che, contrariamente ai gay, potranno così scegliere se sposarsi o convivere), la posizione dell'esponente del Carroccio appare una fra le più aperte del suo partito nei confronti dei gay, soprattutto considerato come molti suoi colleghi si dicano pronti a sacrificare i diritti di chiunque pur di chiudere la porta ai gay.

Fonte: http://gayburg.blogspot.com/2014/07/tosi-apre-alle-unioni-civili-qui-si.html#ixzz38T8oUf2Q

Infezioni sessuali e adolescenti

Infezioni sessuali, sempre più subdole e diffuse

Le adolescenti Usa ignorano la sessualità  consapevole: il 25% delle adolescenti ha una malattia sessualmente trasmissibile e non lo sa

Più di un´adolescente su quattro, negli Stati Uniti, ha un´infezione sessualmente trasmissibile. E spesso, non lo sa neppure. Tre milioni e 200 mila ragazze tra i 14 e i 19 anni, secondo i Centers for Disease Control and Prevention americani, hanno malattie quali il papillomavirus (Hpv), la clamidia, l´herpes genitale o la tricomoniasi.

"Sono dati allarmanti", ha spiegato Sara Forhan, autrice dello studio", che testimoniano come molte giovani donne, se non si curano, rischiano effetti a lungo termine delle malattie sessuali, come sterilità  o cancro alla cervice uterina". I dati provengono da uno studio nazionale del 2003-2004 condotto su 838 ragazze. Sottoposte a uno striscio vaginale, il 26% ha rivelato di avere un´infezione, spesso senza che l´adolescente ne fosse consapevole.

L´infezione più frequente riscontrata è il papillomavirus (18%), che causa verruche genitali e cancro al collo dell´utero; quindi la clamidia (4%), che si può diffondere all´utero o alle tube di Falloppio danneggiando gli organi riproduttivi e provocando sterilità ; la tricomoniasi (3%), causata da un parassita che procura dolori e fastidio agli organi genitali; infine l´herpes simplex di tipo 2 (2%), l´herpes genitale più comune.

Tra le ragazze infettate, il 15% aveva contratto più di una malattia e il 40% riferiva di non aver mai avuto rapporti sessuali.

Lo studio non ha considerato infezioni sessuali come l´Hiv, la sifilide o la gonorrea, più rare in ragazze di questa età . Fonte staibene.it

7 minuti per sedurlo

Quello dell'uomo cacciatore e seduttore attivo è molto di più che un luogo comune.
La quantità e qualità di attenzioni e attenzione che il maschio medio dedica a una donna durante il loro primo incontro è assoluta e notevole.
In pratica, l'uomo si concentra totalmente sulla donna, che ha davanti, tanto che a questa bastano pochi minuti, non più di sette, per sedurlo e diventare il centro del suo desiderio. Almeno per quella sera.
Uno studio realizzato da psicologi olandesi ha dimostrato infatti che gli uomini concentrano subito, ma per poco tempo, gran parte delle loro facoltà cognitive per riconoscere una donna come potenziale compagna o amante.
La ricerca, pubblicata sulla rivista Journal of Experimental and Social Psychology, ha sottoposto un campione di uomini a un test dal quale è emerso che in media sette minuti sono il tempo sufficiente a una donna per affermare il proprio fascino su un uomo e far sì che questo voglia continuare l'interazione con lei piuttosto che concentrarsi su altro (o altre...)
Tra i fattori determinanti in merito, non solo l'aspetto fisico o l'abbigliamento marcatamente sensuali, ma anche e soprattutto l'abilità di sedurre con lo sguardo, con il movimento di testa e corpo, con la capacità di intrattanerlo in conversazione o stimolarlo intellettualmente.
Allenatevi, quindi, per affinare la vostra tecnica seduttiva: quale che sia, avete solo sette minuti da giocarvi. fonte style.it

Pagina 343 di 350

Marco Rossi sui Social Network

 

facebook logo detail ios homescreen icon

unnamed pinterest-icon

 

Marco Rossi è Collaboratore di Psicologi Italia

label-psicologo

Marco Rossi è Presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Marco Rossi e il Centro Medicina Sessuale

10177450 644754452262215 609929187 n

 

Marco Rossi su Run Radio

runradio

Mercoledì ore 11,55

Marco Rossi su Radio Deejay

Venerdi ore 19,30

in DeeSera

Impotenza

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Eiaculazione Precoce

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Cerca nel sito

Acquarelli Erotici

Realismo Idealista a Zagabria

 Acquarelli Erotici

Prossimi Incontri ed Eventi

A Milano presso il Nyx Hotel Milano  martedì 16 ottobre alle 19 si terrà una conferenza esclusiva organizzata da La Chiave di Gaia in collaborazione con il Dottor Marco Rossi sessuologo e psichiatra e la fondatrice e sensual trainer Gaia.

Parleremo di Sessualità 3.0 : cambiamenti e nuove tendenze all’epoca del 3.0 nella donna , nella coppia e non solo.

Come la tecnologia ha cambiato il sesso e la sessualità?

Tecnologia e cambiamenti sociali sono un bene o un male per la sessualità?

La serata è esclusiva con posti limitati e solo su prenotazione!

Sarà a disposizione anche un aperitivo

Per info contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

ORGANIZZAZIONE CONFERENZE INCONTRI ED EVENTI
Il Dott. Marco Rossi ha una lunga esperienza nella organizzazione di eventi e nella partecipazione in qualità di relatore e/o moderatore a conferenze. Le tematiche trattate sono inerenti al singolo, alla coppia, a problematiche sociali e temi culturali riguardanti la sfera dei sentimenti e della sessualità senza mai tralasciare la componente psicologica.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

Go to top