newslogo

Come riconquistare il partner

Riconquistare il partner

Ti accorgi improvvisamente di avere dato per scontato il tuo legame sentimentale. Un'altra donna sta cercando di intrufolarsi tra di voi e il mondo sembra caderti addosso. Ma non è proprio questo il momento di tergiversare: scendi in campo e riconquistalo, mettendo ko la tua avversaria! Ecco le mosse vincenti, suggerite da Tess Stimson, autrice del libro "Sconfiggi quella stronza!" (Armenia, 15 euro).

Reagisci subito: devi essere uno schianto!

Dubbi, insicurezze, paure sul tuo rapporto possono metterti seriamente in crisi. Ma non è proprio questo il momento per abbatterti, anzi: c'è un'altra pronta a prendere il tuo posto! Devi reagire subito, rimandare è deleterio. Come? Prenditi cura di te, del tuo corpo e della tua mente, più di quanto tu abbia fatto ultimamente. Probabilmente, hai dato per scontato il vostro rapporto e forse non lo hai più sorpreso con un look all'altezza. Una soluzione pratica? Lo sport, per diverse ragioni. Per perdere quel paio di chili di troppo, per scaricare la rabbia e per liberare le endorfine, ormoni dell'euforia che ti consentiranno di contrastare un eventuale e assolutamente controproducente abbattimento.

Scopri cosa cerca al di fuori del vostro rapporto

Inutile dire che è difficile ma necessario fare un esame di coscienza. Gli uomini, sostiene la Stimson, sono "molto pigri". Per rivolgere attenzioni ad un'altra, lui deve avere visto in lei qualcosa che a te in questo momento manca. Forse desidera essere amato, coccolato, stimato molto più di quanto non sembri. Lo accogli sempre al meglio di te? Ad esempio, trovarti spesso struccata o in tenute sportive non lo fa sentire al centro del tuo interesse, come una volta. Questo può averlo portato a dirigere il proprio interesse verso chi, invece, mostra di gradire molto il suo apprezzamento presentandosi sempre in modo impeccabile. Contrattacca quindi ripresentandoti sempre come se fosse… il primo appuntamento (o quasi)!

Permettigli di riscoprire il suo lato romantico

E' tempo di risvegliare il suo tenero sentimento nei tuoi confronti. Forse è in cerca di distrazioni, perché ha nostalgia del gioco del corteggiamento. Stimson evidenzia una originale prospettiva sul romanticismo: "Sta agli uomini svolgere un ruolo attivo. Ma a noi svolgerne uno utile". Il tutto affinché lui possa essere romantico, qualità che secondo l'autrice non manca affatto agli uomini. Sono le donne a non offrirgli spesso l'occasione per dimostrarlo. Come fare? Dimostrati innamoratissima, accoglilo sempre al massimo delle tue possibilità, fallo sentire al centro del tuo mondo. In questa atmosfera, sarà certo che anche un semplice omaggio floreale sarà molto apprezzato da te. E non si tirerà indietro!

Rilancia l'erotismo di coppia: è un vecchio rimedio, ma funziona

La noia è un nemico acerrimo nell'intimità di coppia. Ma purtroppo è una minaccia sempre in agguato nei rapporti di lunga durata. Lui potrebbe sentire l'esigenza di riprovare certi brividi che non avverte più tra di voi. E' tempo di correre ai ripari e ravvivare la vostra intesa. Non hai mai usato sex toys? Prova a proporli! Da quanto tempo poi non organizzi una sorpresa per vivere con lui momenti di particolare tensione erotica? Affila tutte le tue armi seduttive e riconquistalo anche sotto le lenzuola! Qualche suggerimento pratico e immediato? Prendi tu l'iniziativa e aumenta la frequenza degli incontri hot. Si sentirà desiderato e questo gli farà enormemente piacere. Perché, come sostiene l'autrice del libro, la routine ammazza il desiderio ma "la natura del desiderio fondamentalmente non cambia". Ha sempre bisogno di nuovi stimoli!

Boicotta i loro possibili incontri

Tu giochi in casa, quella più insicura è l'altra. Fai quindi in modo di aumentare le sue incertezze. Dissemina il suo ufficio di foto di voi due, se lavorano insieme. Telefonagli spesso, se pensi possano entrare in contatto. Sabota i suoi progetti. E, soprattutto, cambia programmi all'ultimo momento affinché lui non riesca a organizzare con lei un incontro ravvicinato. Sarà così stressato dalle tue improvvisate e presenze inattese che, se è vera la teoria della Stimson sulla sull'atavica pigrizia maschile, rinuncerà presto a dare una chance all'altra! Con in più il vantaggio che, se capirà i tuoi sotterfugi, non potrà che inorgoglirsi dei tuoi moti di gelosia e del tuo impegno "fantasioso" per riconquistarlo!

Se affronti la questione, ridimensiona l'importanza dell'altra

Se decidi di affrontare direttamente il problema per chiarirvi esplicitamente, ricordati di rimanere concentrata su voi due. Ridimensiona l'importanza che lei, il terzo incomodo, ha nella vostra storia. In questo modo, eviterai anche che lui si possa ergere a suo difensore. Possibilità che sarebbe molto antipatica oltre che dolorosa. Inoltre, anche lui avvertirà la sua insignificanza (il vostro problema è la routine, non la fine del l'amore). Avete bisogno di capire che la questione riguarda esclusivamente la vostra coppia. Che la vostra relazione ha bisogno di una scossa, senza che qualcuno approfitti di un passeggero momento di stanchezza. Fondamentale è in questo momento la comunicazione: parlagli sinceramente e ascoltalo con tutta la tua attenzione. Senza pregiudizi. Se i presupposti non mancano, la presenza dell'altra potrebbe diventare per voi una fortunata occasione per ritrovarvi, evitando di trascinare una logorante distrazione reciproca.

 fonte style.it

Estate sesso e tradimento

Estate: stagione dell'amore e del tradimento

Luce, caldo, corpi svestiti. L'estate è davvero la stagione del richiamo sessuale, dei nuovi amori e anche del tradimento? 

Comunemente l'estate è definita la stagione dell'amore, trasgressiva e audace soprattutto in termini sessuali. Grazie ai suoi "complici": il caldo, i corpi svestiti, il sudore, i ferormoni che fungono da richiamo sessuale. E all'aumento della quantità di luce che interviene nella stimolazione di centri ipotalamici coinvolti nella sessualità. La luce del sole infatti stimola la produzione di serotonina, un antidepressivo naturale e inibisce la melatonina, responsabile del sonno, facendoci sentire più carichi. Anche il testosterone, l'ormone del desiderio sessuale, si giova della luce solare. La scienza ci dice quindi che questa esplosione di ormoni ci rende più sensibili agli altri e in special modo al sesso. 

Ma non siamo solo regolati da meccanismi fisiologici e non c'è un unico momento dell'anno propizio per il sesso, né si hanno ritmi riproduttivi stagionali. Non è la biologia per fortuna a programmare le nostre relazioni sessuali e amorose. Di motivi ce ne sono molti altri. L'estate è vitale per definizione, ci si sente più liberi e disinibiti. Ci disponiamo diversamente agli altri, ci alleggeriamo di ruoli, di obiettivi, ci lasciamo andare. Abitudini culturali rendono i mesi estivi il periodo più consono per uscire dalla dimensione nella quale siamo inquadrati abitualmente, abbandonando quella specie di letargo invernale. E poi viaggiando aumentano le occasioni di fare conoscenze, cambiano le abitudini, si frequentano persone diverse. Siamo anonimi, a volte. Propensi a buttarci in relazioni romantiche ma anche solo sessuali perché in pausa dalla vita abituale. In fondo è il periodo più permissivo dell'anno. Evasione, fuga e scappatelle sono culturalmente più accettate e accolte in estate. Anche questa idea ci influenza. Nelle aspettative, nella disponibilità, nel mettersi in gioco. 

Sicuramente è un periodo adatto per dare spazio ai nostri istinti, dai quali possiamo attingere energie potenti. Per ammorbidirci ed andare oltre tutto ciò che ci addomestica troppo e ci allontana da esigenze più spontanee. Perché convenzioni, regole, convinzioni, ruoli interpretati inibiscono emozioni, sentimenti, idee, creatività. Così, il tempo della vacanza, della pausa dalla vita quotidiana, può renderci più inclini a viaggiare emotivamente, in modo intenso e fantasioso. A "giocare" in un certo senso tra corteggiamenti, giochi di seduzione e infatuazioni, sperimentandoci in confronti diversi. Spesso attraverso il sesso, a volte innamorandoci veramente.

In effetti i rapporti sessuali risultano più numerosi in estate. Alcuni studi basati sulle vendite di profilattici e la contrazione di malattie sessualmente trasmissibili rivelano che aumentano proprio nei mesi caldi, non solo tra gli adolescenti. Parallelamente invece alcuni dati recenti fanno notare che nei periodi di forte caldo il sesso cala sensibilmente, generando spesso dubbi e problemi nella coppia, tanto da incrementare visite per problemi sessuali al rientro delle ferie. Che sia un mito anche quello del sesso estivo sfrenato? Ancora non è dato saperlo.

Certo è che l'estate non è solo scandalo al sole e passioni da spiaggia ma anche flop sessuali ed emotivi. È un periodo di abbandoni, di storielle amare, di flirt senza senso, di addii, di ripensamenti, di "scottature" affettive, di disillusioni. Di crisi e gelosie. Perché interrompere la quotidianità può mettere a dura prova la tenuta della coppia che funziona a volte se ognuno rimane nei propri panni, ruoli, spazi, abitudini, mentre può andare in tilt quando si sta a stretto giro, gomito a gomito, faccia a faccia. La convivenza o conoscenza con persone nuove può inoltre suscitare gelosie, muovere fragilità nel momento in cui saltano i riferimenti abituali. Anche i tradimenti sembrano trovare terreno fertile proprio durante i mesi caldi: tra giugno e settembre aumenterebbero del 30 per cento (condizionale d'obbligo perché pochi ammettono facilmente di tradire). Da parte di mariti quando la moglie è in vacanza ma, secondo alcune indagini, anche da parte di donne sposate nel pieno dell'età. Difficile certo pensare che l'aumento delle infedeltà coniugali possa dipendere da strani incantesimi erotici stagionali. Fonte La repubblica

La donna ideale é comprensiva

Sesso, agli uomini piace la partner comprensiva. Per le donne nessuna regola 

ore 11.48 del 27 luglio 2014

0

Lo afferma lo studio di un team internazionale di scienziati: impossibile mappare i meccanismi che fanno scattare la scintilla nelle donne

 

BELLO E DANNATO. Alle donne piace così. O forse no. Forse sono attratte dall'uomo dolce e romantico. Nemmeno questo è sicuro. Scoprire cosa fa scattare l'interruttore del desiderio femminile per gli scienziati rimane un problema anche nel 2014. Secondo un team internazionale di ricercatori - del Centro interdisciplinare di Herzliya (Israele) e delle università statunitensi di Rochester (New York) e dell'Illinois a Urbana-Champaign - gli uomini rispondono infatti a meccanismi di attrazione molto più elementari rispetto alle donne: al primo appuntamento la "scintilla" scatta per una ragazza carina e comprensiva che ai loro occhi appare anche più femminile e sessualmente desiderabile. Diverso è il discorso per le donne che, nonostante i tre studi condotti dagli scienziati e pubblicati sulla rivista Personality and Social Psychology Bulletin, restano un mistero. Secondo le loro analisi sulle interazioni fra i sessi, canzoni d'amore e rose non funzionano automaticamente con il gentil sesso. O quantomeno non fanno scattare l'amore a prima vista. Anzi. Uno degli studi prevedeva che a un gruppo di donne e uomini reclutati venissero prima mostrate delle foto di potenziali partner e poi venisse chiesto di interagire con una persona comprensiva e con una rude e disinteressata ai problemi altrui. Il risultato è stato che mentre sugli uomini la dolcezza e l'interesse femminile scatenava anche attrazione, per le donne l'alchimia non era automatica, anzi la strategia della comprensione a volte sortiva l'effetto opposto, respingente.

Le donne, spiegano i ricercatori, sono più caute dell'uomo nell'interpretare le espressioni di interesse di un estraneo e non sembrano condizionate dalle attenzioni. Le loro reazioni sono variabili e "alcune ragazze interpretano gli atteggiamenti maschili particolarmente comprensivi in modo negativo", spiega il ricercatore principale dello studio, Gurit Birnbaum. "Si sentono a disagio di fronte a un nuovo conoscente che cerca di essere troppo vicino. Questi sentimenti possono compromettere anche l'attrazione sessuale. Altre donne invece percepiscono esattamente l'opposto". Mentre l'uomo tende a fidarsi e non riflette più di tanto sui secondi fini, per il gentil sesso tutto dipende da come vengono interpretati gli atteggiamenti. Ai primi appuntamenti il significato che si dà a un comportamento comprensivo è mediato da aspettative specifiche di genere. Le donne non percepiscono l'uomo gentile e interessato meno "macho", ma non lo trovano automaticamente attraente. Lo studio, concludono i ricercatori, riesce a spiegare le regole dell'attrazione che guidano l'uomo ma non svela il segreto per far capitolare una donna. "Ancora non sappiamo perché risulta meno attratta sessualmente da un estraneo comprensivo. Il suo lasciarsi andare potrebbe non necessariamente avere a che fare con l'essere 'carino'", avverte Birnbaum. "Le donne potrebbero percepire questo atteggiamento inappropriato e manipolatorio (per esempio orientato a ottenere un incontro sotto le lenzuola) o vedere il partner troppo ansioso di piacere, quasi "disperato", e dunque meno attraente. O ancora vulnerabile e poco dominante. Forse", conclude lo scienziato, "gli uomini dovrebbero andarci piano, se il loro obiettivo è instillare desiderio sessuale". fonte Repubblica .it

Pagina 339 di 347

Marco Rossi sui Social Network

 

facebook logo detail ios homescreen icon

unnamed pinterest-icon

 

Marco Rossi è Collaboratore di Psicologi Italia

label-psicologo

Marco Rossi è Presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Marco Rossi e il Centro Medicina Sessuale

10177450 644754452262215 609929187 n

 

Marco Rossi su Run Radio

runradio

Mercoledì ore 11,55

Marco Rossi su Radio Deejay

Venerdi ore 19,30

in DeeSera

Impotenza

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Eiaculazione Precoce

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Cerca nel sito

Acquarelli Erotici

Realismo Idealista a Zagabria

 Acquarelli Erotici

Prossimi Incontri ed Eventi

A Milano presso il Nyx Hotel Milano  martedì 16 ottobre alle 19 si terrà una conferenza esclusiva organizzata da La Chiave di Gaia in collaborazione con il Dottor Marco Rossi sessuologo e psichiatra e la fondatrice e sensual trainer Gaia.

Parleremo di Sessualità 3.0 : cambiamenti e nuove tendenze all’epoca del 3.0 nella donna , nella coppia e non solo.

Come la tecnologia ha cambiato il sesso e la sessualità?

Tecnologia e cambiamenti sociali sono un bene o un male per la sessualità?

La serata è esclusiva con posti limitati e solo su prenotazione!

Sarà a disposizione anche un aperitivo

Per info contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

ORGANIZZAZIONE CONFERENZE INCONTRI ED EVENTI
Il Dott. Marco Rossi ha una lunga esperienza nella organizzazione di eventi e nella partecipazione in qualità di relatore e/o moderatore a conferenze. Le tematiche trattate sono inerenti al singolo, alla coppia, a problematiche sociali e temi culturali riguardanti la sfera dei sentimenti e della sessualità senza mai tralasciare la componente psicologica.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

Go to top