newslogo

Sesso e sport per lui

FAI SPORT E GODI

di Lucrezia Holly Paci

Danza, ciclismo per lei. Tennis e yoga per lui. Le attività che aiutano a raggiungere il piacere.

Ci sono attività sportive che favoriscono il sesso. Come il basket per lei e lo yoga per lui.

L’attività fisica fa bene alla salute, ma anche al sesso. In particolare ci sono alcune attività sportive che lo favoriscono. Quali? Eccole.
DANZA, CICLISMO, BASKET E PILATES PER LEI
Per le donne danza, ciclismo e aerobica: favoriscono la lubrificazione e aumentano il livello della dopamina, responsabile del desiderio sessuale.
Il basket, invece, contribuisce al libero afflusso del sangue al clitoride, migliorando la funzione sessuale femminile. A dirlo è una ricerca pubblicata sul The Journal of Sexual Medicine, a seguito di un’indagine condotta sull’attività sessuale  prima-durante-dopo lo sport  di giocatrici di età compresa tra i 25 e i 40 anni.
Mentre il pilates aiuta a rafforzare la muscolatura pelvica e facilita – per chi ha difficoltà – il raggiungimento dell’orgasmo.
TENNIS, PALLAVOLO E YOGA PER LUI
Lui, invece, dovrebbe puntare sulle attività all’aria aperta, che stimolano il coordinamento fisico e regolarizzano la circolazione sanguigna.
In particolare il tennis se praticato all’aria aperta, stimola la produzione di vitamina D, che ha un ruolo chiave nella produzione di testosterone. Inoltre migliora il coordinamento fisico, che è una buona leva per aumentare la libido.
Mentre la pallavolo rinforza gambe, polpacci e glutei… e non solo! Insieme al tennis ed altri sport praticabili all’aria aperta (come la classica corsa al parco), ha un ruolo chiave nella cura della disfunzione erettile. Il risultato è emerso dalle ultime ricerche della Società Italiana di Andrologia. L’esercizio fisico combatte la formazione di placche lipidiche a livello delle arterie, garantendo una buona irrorazione dell’organo genitale.
Anche lo yoga aiuta a migliorare le performance di lui sotto le lenzuola. Adatto in particolare per gli uomini che soffrono d’ansia da prestazione, ma anche per coloro che desiderano migliorare la sintonia della vita di coppia. Aiuta a rilassarsi, a raggiungere un buon equilibrio psicofisico e favorisce la regolarizzazione del ritmo respiratorio, abbassando notevolmente il livello di stress mentale e fisico come emerso da uno studio condotto dalla Layola University HealthSystem. fonte style.it

Coppia e disfunzioni sessuali

Per la maggior parte delle persone, una vita sessuale soddisfacente è un ingrediente importante per condurre un sano stile di vita.

I problemi sessuali nelle coppie tuttavia sono tutt’altro che infrequenti e possono essere dovuti sia a problemi di salute dei due partners, sia a vari fattori psicosociali che hanno influenza nella relazione di coppia.

La disfunzione erettile (DE) viene in genere considerata un elemento che peggiora la qualità della vita, sia dell’uomo, sia della sua partner. Oggi il disturbo è efficacemente curabile, ma talvolta ristabilire la funzione erettile non significa necessariamente ristabilire una soddisfacente relazione sessuale nella coppia.

Questo perché è sbagliato considerare la DE come un problema solamente maschile: si tratta di un problema della coppia, che va necessariamente risolto insieme. La donna infatti può, direttamente o indirettamente, migliorare gli effetti della terapia della DE, così come causare l’interruzione dei trattamenti. Molte possono essere le ragioni di tutto ciò, una delle quali è che la donna stessa abbia una qualche disfunzione sessuale e che dunque non desideri, consciamente o inconsciamente, la soluzione del problema della DE del suo partner.

Nell’affrontare la DE vanno sempre tenuti presenti i vari fattori, di ordine biologico, psicologico e relazionale, non escludendo dunque gli eventuali disturbi, organici e psicologici, delle partners. Ecco perché il trattamento ottimale della DE è sempre un trattamento di coppia, la quale deve sottoporsi a valutazione e cura nello stesso contesto terapeutico.

Diversi studi hanno stimato che il 18-76% delle donne adulte soffrono di disfunzioni sessuali e che molte di queste non sono mai state sottoposte a valutazione medica.

Per fare un esempio, in uno studio del 2005 sono stati studiati i casi di 113 donne, partners di uomini con DE, con questi risultati:  51 (il 45%) hanno dichiarato di non avere disturbi sessuali.

Le restanti 62 invece (55%) hanno riferito di soffrire di almeno un tipo di disfunzione sessuale e 40 di loro (64%) hanno riferito di soffrire di più di una disfunzione.

La durata media della disfunzione sessuale di queste partners è stata calcolata in 3,5 anni (range da 8 mesi a 10 anni). In tutto, 39 donne (63%) hanno riferito di avere problemi nell’orgasmo, 35 (56%), nella diminuzione del desiderio sessuale, 23 (37%), nell’eccitazione sessuale, 19 (31%), di dispareunia, e 3 (5%) vaginismo.

Ecco perché non ha senso curare la DE se la partner con la quale l’uomo desidera avere una relazione sessuale non è coinvolta nel trattamento, specie se è a sua volta portatrice di difficoltà in ambito sessuale.

fonte sesso e amore

Sesso e piacere

Il piacere sessuale è un'emozione, ma per arrivarci esiste una base fisica, tecnica e corporea. Affinché il piacere sia semplice e naturale, occorre conoscere bene il proprio corpo e il suo funzionamento, per sentirsi rassicurata, per capirlo e per farlo vibrare al meglio!
L'eccitazione
È convinzione piuttosto diffusa che l'eccitazione sia una sorta di risposta automatica a una stimolazione, in particolare dei genitali. Infatti, spesso capita che una persona non si senta "normale" se a una stimolazione genitale o alla visione di un corpo nudo, o magari alla proposta osé del partner, non segue automaticamente l'eccitazione (un'erezione o una lubrificazione). Certamente abbiamo parti del corpo con più recettori (e non sono necessariamente i genitali), ma siamo noi ad attribuire qualità "erotica" a quella sensazione (non sempre coscientemente). In altre parole, vi è una mediazione della mente tra stimolo e risposta fisica.
L'orgasmo
Si manifesta tramite una sensazione di tensione molto forte che esplode brutalmente. L'orgasmo è accompagnato da contrazioni ritmiche involontarie dei muscoli della vagina e da una sensazione di piacere. Tra 3 e 12 contrazioni vaginali. Più l'eccitazione iniziale e più il piacere sono forti, più numerose saranno le contrazioni. Le prime contrazioni sono forti e ravvicinate, poi si fanno meno intense e frequenti.
Tipi di orgasmo
Il piacere sessuale dell'orgasmo è sempre vaginale perché un orgasmo, sia esso vaginale o clitorideo, si esprime sempre con contrazioni involontarie e ritmiche della vagina. Quindi ormai gli specialisti tendono a parlare di orgasmo di origine vaginale o di orgasmo di origine clotoridea. Il piacere che viene dal clitoride in generale è più esplosivo, e quello che viene dalla vagina è più diffuso e profondo. Il corpo della donna  possiede muscoli  che  ti permettono di raggiungere l'orgasmo,  quindi è importante rinforzarli con gli esercizi di Kegel: sono i muscoli del pavimento pelvico o il perineo cioè  l'insieme di muscoli e legamenti posti alla base dell'addome, tra il pube e il coccige, che forma un piano di sostegno per gli organi interni: vescica e uretra, utero e intestino.  
Rinforzare i i muscoli del perineo è utile anche a prevenire problemi di prolasso a vagina e vescica e ad aumentare la stimolazione sul pene durante il rapporto sessuale cosi da intensificare le sensazioni dell'uomo e da rendere il sesso ancora più appagante.
Le posizioni ideali per il piacere
Spesso si constata che la posizione che provoca più piacere è quella dell'amazzone: l'uomo è supino e la donna è seduta su di lui. Quindi è lei che controlla i movimenti, l'inclinazione, il ritmo, la profondità… E puo' scegliere quello che le dà più piacere. Ma attenzione perché la donna deve sentirsi a proprio agio in tale posizione, affinché tutto vada per il meglio! Infatti non è solo una questione meccanica! Certe posizioni sono eccitanti in quanto mentalmente più erotiche...
E le zone erogene?
Spesso le persone si focalizzano sui genitali come fosse l'unica origine del piacere, tagliando fuori tutto un universo di stimoli eccitanti. E' importante aumentare la conoscenza di noi stessi e del partner, senza dimenticare che nella sessualità entrano in gioco il corpo e la psiche personale, fatta di esperienze e attribuzione di significati. fonte style.it

Pagina 337 di 359

Marco Rossi sui Social Network

 

facebook logo detail ios homescreen icon

unnamed pinterest-icon

 

Marco Rossi è Collaboratore di Psicologi Italia

label-psicologo

Marco Rossi è Presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Marco Rossi e il Centro Medicina Sessuale

10177450 644754452262215 609929187 n

 

Marco Rossi su Run Radio

runradio

Mercoledì ore 10,55

Marco Rossi su Radio Deejay

Lunedì ore 23,30

in DeeSera

Impotenza

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Eiaculazione Precoce

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Cerca nel sito

Acquarelli Erotici

Realismo Idealista a Zagabria

 Acquarelli Erotici

Prossimi Incontri ed Eventi

Martedì 9 Aprile alle ore 18,30 presso il Castello di Padernello si terrà una "Aperitivo Afrodisiaco" dove il Dottor Marco Rossi sessuologo e psichiatra vi accompagnerà in una serata stuzzicante e accattivante indagando il rapporto nuovo e antico tra eros e cibo.

Per info cliccare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per iscrizioni Castello di Padernello

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

ORGANIZZAZIONE CONFERENZE INCONTRI ED EVENTI
Il Dott. Marco Rossi ha una lunga esperienza nella organizzazione di eventi e nella partecipazione in qualità di relatore e/o moderatore a conferenze. Le tematiche trattate sono inerenti al singolo, alla coppia, a problematiche sociali e temi culturali riguardanti la sfera dei sentimenti e della sessualità senza mai tralasciare la componente psicologica.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

Go to top