newslogo

LAVARE VIA SEGNI TRADIMENTO

10:07 - Nascondere alla moglie o al marito un incontro “truffaldino” è anche un fatto di massima pulizia. Un’avventura clandestina tende in effetti a lasciare pericolose tracce, dal classico capello biondo sulla giacca, alla sbavatura di make up sulla camicia, al sentore di dopobarba di una marca diversa da quella usata dal marito. E per ovviare all’inconveniente ogni fedifrago ha una sua strategia: c’è chi nasconde in ufficio un cambio completo identico a quello indossato al mattino, e chi porta con sé un kit di make up d’emergenza in grado di far sparire ogni traccia sospetta. Insomma, i traditori italici sono veri e propri maestri di lotta a ogni macchia, per uscire “puliti” dall’incontro avventuroso.

 

Gli infedeli di casa nostra conquistano addirittura la palma di più attenti al mondo in fatto di igiene personale. Lo rende moto un sondaggio condotto da AshleyMadison.com, il sito di incontri extraconiugali, dopo aver analizzato le risposte di oltre 600.000 utenti, interrogati sulle loro abitudini e sulle strategie messe in atto con maggiore frequenza per eliminare le tracce di infedeltà.

 

A tradire i traditori, in effetti, non ci sono solo le tracce annidate nella cronologia dati sul pc o nei messaggi in memoria sullo smartphone: molto più insidiose sono la macchiolina sul colletto della camicia, la capigliatura scompigliata dopo un incontro focoso, per non parlare delle tracce olfattive lasciate dall’amplesso. Per questo motivo i 3.542 utenti italiani intervistati da AshleyMadison.com hanno descritto un rito da seguire scrupolosamente dopo ogni piccante rendez-vous.

 

- La prima e più potente arma di difesa della privacy è l’acqua: il 27% dei traditori di casa nostra dichiara di fare più di una doccia al giorno, contro una media nazionale che ne conta una ogni due giorni. "E’ normale essere meticolosi quando si tratta di coprire le tracce di infedeltà – spiega Noel Biderman, CEO e fondatore di AshleyMadison.com – Abbiamo notato che un elevato livello di igiene personale rappresenta una sorta di effetto collaterale molto comune: lavare via le prove di un amante, che sia il suo profumo, il suo rossetto o la sua acqua di colonia, è essenziale se si desidera che una relazione resti segreta al proprio coniuge." il 30% degli uomini si è addirittura iscritto in palestra con il solo scopo di utilizzare le docce dopo ogni 'incontro con l’amante, per tornare a casa fresco e profumato. -

 

• il 37% degli uomini e il 43% delle donne hanno una scorta segreta di prodotti per l'igiene nascosti in auto (26%), oppure sul posto di lavoro (47%) o in entrambi i luoghi (10%);

 

• il 47% delle donne, inoltre, porta sempre con sé un kit da make up con spazzola, salviette struccanti, fard e rossetto per rifarsi il trucco dopo un appuntamento clandestino; il 33% delle donne e il 25% degli uomini, infine, porta sempre con sé un campione extra di profumo o acqua di colonia per ingannare anche la narice più attenta.

 

- Ci sono anche i super scrupolosi, attenti ai dettagli senza badare a spese, che acquistano persino due capi di abbigliamento perfettamente identici, per avere sempre a disposizione un outfit fotocopia nascosto in ufficio, nel caso in cui un incontro particolarmente bollente finisca per rovinare gli abiti originali. Si tratta del 56% degli uomini e del 34% delle donne

 

Biderman però consiglia a tutti di fare attenzione a non esagerare. Il coniuge tradito non può non mettersi in sospetto nel vedere il proprio partner trasformarsi all’improvviso in un igienista meticoloso e in un fanatico del bucato. Attenzione anche con la pulizia, insomma, a non esagerare se non si vuole essere sospettati di tramare qualche “sporco” affare in segreto. Fonte tgcom

Troppo testosterone fa male al cuore?

Troppo testosterone fa male al cuore? È l’ormone maschile per antonomasia, contribuisce a garantire fertilita’ all’uomo, ed e’ essenziale per lo sviluppo della libido. Eppure, se assunto in dosi eccessive, puo’ procurare l’infarto. A sostenerlo da tempo erano diverse ricerche internazionali, che hanno spinto la FDA (l’ente governativo americano che regolamenta l’uso dei farmaci) ad aprire in merito un’indagine. Ma mentre l’agenzia statunitense non ha ancora sciolto le sue riserve, quella europea (EMA) – proprio in questi giorni – ha espresso il suo parere, basandosi su uno studio messo a punto dalla Societa’ Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualita’. Per saperne di piu’ la Dire ha intervistato Mario Maggi, presidente Siams. – Testosterone e infarto: esiste o no una correlazione? “Abbiamo dimostrato che non c’e’ alcun legame fra la somministrazione di testosterone e l’infarto. Non solo: in soggetti con malattie metaboliche, come per esempio il diabete, la somministrazione di testosterone puo’ addirittura far diminuire il numero di eventi cardiovascolari. In base al nostro studio, l’Agenzia Europea EMA ha rilasciato il suo tranquillizzante comunicato. Vediamo come si pronuncera’ l’Agenzia Americana Fda”. – I benefici del testosterone, insomma, superano i rischi? “Il testosterone e’ un ormone importante e, come molti altri ormoni, va somministrato in coloro che ne sono carenti. A chi manca l’insulina (diabete) si somministra insulina. A chi mancano gli ormoni tiroidei (ipotiroidismo) si danno ormoni tiroidei. Perche’ non dare testosterone a chi ne e’ carente? Ormai e’ chiaro che la relazione con il rischio di cancro della prostata e’ inesistente, e noi crediamo che sia inesistente anche il rischio di eventi cardiovascolari. Ci sono invece potenziali benefici, per ora poco studiati, specialmente in pazienti con malattie metaboliche, perche’ il testosterone puo’ migliorare il controllo del diabete stesso”. – Su cosa si e’ basato il vostro studio? “Sulla rivisitazione di tutti i dati attendibili negli studi controllati coinvolgenti terapia con testosterone, tramite uno strumento statistico che si chiama ‘meta-analisi’, focalizzando la nostra attenzione sugli eventi cardiovascolari maggiori, come l’infarto miocardico. La meta-analisi e’ lo strumento piu’ robusto per valutare eventi che, nei singoli studi, non possono essere adeguatamente studiati per mancanza di potere statistico oppure perche’ l’evento studiato non e’ il fine principale dello studio. È un lavoro certosino, ma molto utile”. E ancora: – Avete raccolto dati in merito? “Grazie al lavoro del dottor Giovanni Corona, e di altri collaboratori, abbiamo messo insieme la piu’ grossa rivisitazione dei dati sul testosterone e degli eventi cardiovascolari maggiori, collezionando – da precedenti studi – dati su piu’ di 5mila soggetti trattati con preparazioni varie a base di testosterone o con solo veicolo (placebo). Ci siamo quindi basati solo su studi controllati”. – Il basso testosterone puo’ essere considerato spia di un corpo sofferente? “Il testosterone si abbassa in chi ha avuto un infarto, come altri accidenti cardiovascolari, molto probabilmente come meccanismo di compenso fisiologico per risparmiare energia e, forse, per diminuire il potenziale di fertilita’ e sessualita’ al fine di ridurre le possibilita’, per una potenziale prole, di avere un genitore malato o non efficiente nel garantire il suo futuro. Il basso testosterone puo’ essere percio’ considerato una valida spia di un corpo sofferente”. – Quali sono gli altri soggetti con deficit da testosterone? “Il testosterone si abbassa anche in chi ha un cattivo equilibrio metabolico, come nell’obesita’ o nel diabete. Ma se si corregge la condizione metabolica sfavorevole, per esempio dimagrendo o facendo piu’ attivita’ fisica, il testosterone risale. In queste condizioni di cattivo metabolismo, tuttavia, il basso testosterone puo’ aggravare la condizione metabolica sottostante, perche’ un’importante funzione del testosterone e’ quella di aumentare la massa muscolare e di diminuire la massa grassa. Quindi e’ un pericoloso circolo vizioso”. – Integratori a base di testosterone sono molti diffusi tra chi pratica body building. Quando diventano pericolosi in questo caso? “Come gia’ detto, il testosterone e’ una buona terapia per i soggetti malati, ma i suoi effetti in chi non ne ha bisogno sono nulli o anche dannosi, potendo indurre ginecomastia (aumento della ghiandola mammaria) e infertilita’. Le raccomandazioni, allora, sono quelle di essere attentamente controllati da endocrinologi, gli specialisti che sanno come utilizzare in modo ottimale tutti gli ormoni”. fonte meteoweb.eu

differenza uomo e donna nel cervello

"Il cuore e la mente di una donna sono misteri impenetrabili per l'uomo". Così scriveva nel lontano 1927, Arthur Conan Doyle, nella celeberrima raccolta "Il taccuino di Sherlock Holmes". A distanza di quasi cento anni dalla pubblicazione di Doyle possiamo essere ancora d'accordo con lui su questa affermazione? 

Ci sarebbe molto da dibattere, fiumi d'inchiostro potrebbero ancora scorrere su questo argomento, ma quel che è certo è che uomini e donne sono diversissimi tra loro, quasi opposti, ma allo stesso tempo complementari. Una donna ha due grandi sogni nella vita: realizzarsi ed essere amata e compresa dal proprio uomo.

Conosco decine e decine di uomini innamorati, ma di uomini che capiscono le proprie donne con un semplice sguardo non ne ho mai sentito parlare, questo non lo scrivo perché sono misantropa o perché credo gli uomini inferiori, ma semplicemente perché gli uomini sono diversi dalle donne, a loro manca quel sesto senso che invece hanno le donne.

Uomini e donne sono diversissimi nel relazionarsi con l'altro sesso: le donne riescono a carpire ogni emozione del proprio uomo con un semplice sguardo, mentre gli uomini fanno molta più fatica. Rispetto alle donne gli uomini impiegano il doppio del tempo a capire i sentimenti e le emozioni di una persona del sesso opposto. Dietro questa affermazione non si nasconde una leggenda popolare, ma un vero e proprio studio condotto in Germania.

 

 

I ricercatori del dipartimento di Psichiatria dell'Lwl University Hospital di Bochum, hanno sottoposto ad un esperimento 22 volontari di sesso maschile, di età compresa tra i 21 e i 52 anni. L'esperimento in questione consisteva nel decifrare nel minor tempo possibile quello che si celava dietro ben 36 paia di occhi, mostrati loro tramite delle foto in bianco e nero, di cui 18 ritraevano occhi maschili e altre 18 occhi femminili. Alla fine della prova è emerso che gli uomini sono più bravi a riconoscere le emozioni di chi ha il loro stesso sesso.

 

Questo come si spiega?

Il coordinatore della ricerca, il dottor Henrik Walter, ha affermato «Il nostro studio conferma che ci sono differenze di genere in alcune aree del cervello», dunque la causa del problema è di natura anatomica: il cervello femminile e quello maschile non sono uguali in tutto e per tutto. In altre parole l'area deputata al riconoscimento delle emozioni (area limbica) del cervello maschile si accende molto più facilmente quando si tratta di decodificare messaggi lanciati da persone dello stesso sesso, che quando si tratta di captare segnali mandati da persone di sesso opposto. Insomma tutte le donne che sperano di essere capite dal proprio uomo con un semplice sguardo, hanno perso la loro battaglia in partenza o quasi! Dunque care donne lasciamoci amare, ma non pretendiamo di essere capite con un'occhiata fugace, del resto il fascino della donna è quello di essere un enigma per l'uomo.

"Una donna è un paese straniero del quale, anche quando vi si stabilisca da giovane, un uomo non arriva mai a capire a fondo i costumi, la politica e la lingua". Coventry Patmore, L'angelo della casa, 1854 fonte wellme.it

Pagina 1 di 53

Marco Rossi sui Social Network

 

facebook logo detail ios homescreen icon

unnamed pinterest-icon

 

Marco Rossi è Collaboratore di Psicologi Italia

label-psicologo

Marco Rossi è Presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Marco Rossi e il Centro Medicina Sessuale

10177450 644754452262215 609929187 n

 

Marco Rossi su Run Radio

runradio

mercoledi ore 11,45

Marco Rossi su Radio M2O

IMG 0307

Venerdi ore 9,35

Impotenza

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Eiaculazione Precoce

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Cerca nel sito

Acquarelli Erotici

Realismo Idealista a Zagabria

 Acquarelli Erotici

Prossimi Incontri ed Eventi

Domenica 19 Ottobre a Vigevano, ore 16 presso La Cavallerizza del Castello, via Rocca Vecchia 5,  nella 13° Rassegna Letteraria "Appassionata Passions" il Dott. Rossi condurrà insieme a Barbara Alberti con la moderazione di Danile Del Frate un talk show dal titolo "Passioni 2.0 - Barbara Alberti vs Marco Rossi"

 Link al Programma

 

 

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

ORGANIZZAZIONE CONFERENZE INCONTRI ED EVENTI
Il Dott. Marco Rossi ha una lunga esperienza nella organizzazione di eventi e nella partecipazione in qualità di relatore e/o moderatore a conferenze. Le tematiche trattate sono inerenti al singolo, alla coppia, a problematiche sociali e temi culturali riguardanti la sfera dei sentimenti e della sessualità senza mai tralasciare la componente psicologica.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

Go to top