newslogo

L'App per matrimoni di facciata

Gay e lesbiche, ecco l’app che combina matrimoni di facciata

È l'invenzione di un 23enne cinese omosessuale: lanciata il 5 gennaio ha registrato un boom di iscrizioni

 

 “Queers”. In slang, “finocchio”. È il nome dell’applicazione inventata dal 23enne Bill Zhong, che permette a gay e lesbiche di trovare un compagno di facciata con cui sposarsi e, parallelamente, continuare a vivere la propria sessualità con maggior discrezione.

 

 

 

 

La comunità LGBT cinese ha accolto con entusiasmo l’app, estremamente simile a un'altra piattaforma d’incontri di successo mondiale come Tinder. Solo che qui c'è in ballo il matrimonio. Inserisci il numero di telefono, foto e dati personali e il gioco è fatto: ci si ritrova catapultati tra migliaia di utenti in cerca di marito o moglie.

L’omosessualità – considerata reato e malattia mentale in Cina fino, rispettivamente, al 1997 e al 2001 – è ancora oggi poco digerita socialmente. Ecco dunque l’invenzione “salvagente” per gay (come lo stesso Zhong) e lesbiche che vogliono salvare le apparenze e non hanno il coraggio per fare coming out in famiglia, temendo anche tra le mura di casa maltrattamenti e discriminazioni che dovrebbero appartenere a un’altra epoca.

Queers, lanciata il 5 gennaio, in queste due settimane ha fatto segnare un vero e proprio boom di registrazioni. Il cofondatore Liao Zhuoying, intervistato dal South China Morning Post, parla di oltre 10mila iscrizioni. Ma i suoi fruitori sono destinati a crescere esponenzialmente: la popolazione cinese supera il miliardo e trecentocinquanta milioni e – secondo uno studio citato proprio dal quotidiano d’Oriente – ci potrebbero essere circa 16 milioni di donne che sono sposate inconsapevolmente con un marito gay.

Come far durare a lungo un amore

l romanticismo alla lunga conta meno dell’amicizia. Le attenzioni e i complimenti non devono mancare, anche se diventano più legati al quotidiano. Il sesso, per quanto possa sorprendere i più giovani, si pratica anche da anziani e il segreto per farlo è continuare a curare il proprio aspetto, prendendo atto però che l’altro vede comunque il partner come era una volta.

Insomma l’amore può essere senza fine, ma ci vuole impegno. Mentre cresce il tasso dei ‘divorzi grigi’, così chiamate le separazione delle coppie over 55, negli Stati Uniti esce un nuovo libro ricco di consigli su come far durare a lungo il matrimonio. Non si tratta però del classico manuale pieno zeppo di principi ed esercizi di psicologia, al contrario l’autore, il gerontologo Karl Pillemer, fondatore dell’istituto di ricerca sull’invecchiamento della Cornell University di New York, ha riassunto i segreti di 700 uomini e donne ultra 65enni impegnati in matrimoni molto lunghi (il più breve supera i 3 decenni e il più lungo dura da 50 anni).

Il libro, ’30 lessons for loving’ ,(Hudson Street Press, da pochi giorni in vendita su Amazon), sta riscuotendo grande successo. Con un procedimento inverso, il ricercatore ha osservato e ascoltato i suoi anziani pazienti felicemente sposati snocciolando così 30 lezioni per far funzionare il matrimonio anche in tarda età e non importa se è il primo matrimonio o il secondo, il terzo e così via. Pillemer in questi giorni ha riassunto i principi basilari contenuti nel libro alla stampa statunitense. “Una relazione dura a lungo se si presta attenzione ai piccoli gesti positivi di ogni giorno” – ha spiegato l’autore al Wall Street Journal – “E se non ci si dimentica di fare i complimenti al partner. Un rammarico molto comune nelle coppie agée è la mancanza dei complimenti. Col tempo si tende a dare tutto per scontato. Invece i matrimoni sono fatti di centinaia di ‘micro-interazioni’ legate alla vita di tutti i giorni, più preziose dei grandi gesti”. Anche l’idea che il sesso fra anziani si interrompa è errata. La ragione principale per cui da vecchi si smette è perché si resta vedovi. La sessualità però cambia, aumenta il senso di intimità , ci sono più

carezze

e piacere fisico dal contatto l’uno con l’altro. L’aspetto inoltre conta eccome, soprattutto per gli uomini, ma ciò non significa che bisogna scimmiottare i modelli estetici standard ma continuare ad avere cura del proprio aspetto.  “E’ sorprendente ma in amore le coppie anziane si vedono come erano una volta non come sono diventate” rassicura il gerontologo.

Altro principio da tenere a mente è quello di essere più amici e fare cose insieme, naturalmente scendendo a compromessi.

Nel libro si riporta il caso di un 88enne, ex veterano della guerra in Corea, che aveva da poco iniziato ad accompagnare la moglie a vedere balletti ed opere, seppure non fosse affatto interessato. O di una 70enne che, nonostante una tenace avversione per il golf, aveva iniziato a giocarci col marito che aveva da sempre sognato di portarla con sé sui campi. La

condivisione del tempo libero, 

è preziosa e salda il rapporto.

“Il matrimonio è certamente una disciplina e non è sempre facile perseguirla ma quando funziona è qualcosa di meraviglioso per cui vale la pena di lottare” conclude Pillemer. fonte ansa

Sesso costoso!

Quell’atto d’amore in mezzo alla natura gli è costato carissimo: nell’aprile del 2013, il britannico Peter Cousins, 55 anni, artista della contea di Dorset, era partito dal Portogallo per un viaggio intorno al mondo assieme alla sua fidanzata Dawn Reed. Arrivati negli Stati Uniti dopo alcuni mesi, i due si erano fermati in un ranch in mezzo al deserto del Nevada. Peter e Dawn aiutavano in cucina e nel tempo libero uscivano per andare ad esplorare le tante meraviglie naturali della zona. Ad esempio: le numerose sorgenti d’acqua calda. 

 

Dramma nel deserto 

La disavventura della coppia inglese - insieme da circa due anni - viene raccontata con dovizia di particolari dai media inglesi. Come riferisce il Telegraph, Peter e Dawn si erano tolti i vestiti per godere qualche ora di relax in una di queste sorgenti termali naturali calde in mezzo al deserto. Tuttavia, durante l’atto sessuale il 55enne sente un improvviso dolore al petto, inizia a sudare, si agita, crolla: un infarto. La fidanzata è disperata. «Aiuto, aiutatemi». Nessuno la può sentire. Il ranch si trova infatti a diversi chilometri e la città più vicina ad un paio d’ore. Come se non bastasse, non c’è campo per chiamare i soccorsi. Una situazione angosciante. La ragazza non ha scelta: lascia l’uomo e va a cercare aiuto. Dopo una corsa di cinque chilometri, il colpo di fortuna: riesce a fermare un camion. Il conducente ha un telefono satellitare e chiama finalmente i soccorsi. «Un elicottero è partito, stiamo arrivando», dice l’operatore del 911. I due vengono trasportati all’ospedale di Reno (Nevada) e un’operazione d’urgenza riesce a salvare il 55enne. I medici gli inseriscono uno stent. Peter rimane in osservazione per cinque giorni. 

 

 

 

Conto da capogiro 

Quando i medici gli chiedono se ha già un’idea come saldare il trattamento, l’uomo non sa ancora cosa lo attende: «Avevo calcolato circa 5.000 dollari». Qualche giorno dopo, al britannico arriva il conto dall’ospedale. Un conto «da infarto»: 250.000 dollari (circa 220mila euro). Il suo problema: il giramondo non aveva stipulato nessuna assicurazione di viaggio prima di partire. Una bella scalogna. Peter decide di prendere il primo aereo per tornare in Inghilterra, Dawn resta invece nel ranch in Nevada. Una volta a casa, la seconda brutta sorpresa. Gli arriva una telefonata dalla fidanzata: «Ti lascio». L’artista a questo punto è solo coi suoi debiti. «Non so proprio come farò a pagare» dice l’uomo che, nonostante tutto, sembra non avere rimpianti. «Certo, probabilmente è stato il sesso più costoso di sempre, ma ne è valso ogni centesimo». fonte corriere.it

Pagina 1 di 94

Marco Rossi sui Social Network

 

facebook logo detail ios homescreen icon

unnamed pinterest-icon

 

Marco Rossi è Collaboratore di Psicologi Italia

label-psicologo

Marco Rossi è Presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Marco Rossi e il Centro Medicina Sessuale

10177450 644754452262215 609929187 n

 

Marco Rossi su Run Radio

runradio

mercoledi ore 11,45

Marco Rossi su Radio M2O

IMG 0307

Venerdi ore 9,15

Impotenza

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Eiaculazione Precoce

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Cerca nel sito

Acquarelli Erotici

Realismo Idealista a Zagabria

 Acquarelli Erotici

Prossimi Incontri ed Eventi

Sabato 31 Gennaio a Verona presso il Teatro Stabile di Verona, Piazza Viviani 10, alle ore 17 con ingresso libero, in occasione dello spettacolo LE HO MAI RACCONTATO DEL VENTO DEL NORD, il Dott. Rossi, insieme agli attori dello spettacolo condurrà un incontro dal titolo "Amanti 2.0"

Martedì 17 Marzo a Udine, alle ore 20,30 il Dott. Rossi condurrà un incontro per l'attività formativa prevista dal progetto Impresa Famiglia-Scuola per Genitori dal titolo "Come vivono la sessualità i nostri figli?"

Mercoledi 18 Marzo a Udine alle  ore 9,30 per lo Spazio Giovani del progetto Impresa famiglia condurrà un incontro dal titolo "Sessualità 2.0"

 

 

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

ORGANIZZAZIONE CONFERENZE INCONTRI ED EVENTI
Il Dott. Marco Rossi ha una lunga esperienza nella organizzazione di eventi e nella partecipazione in qualità di relatore e/o moderatore a conferenze. Le tematiche trattate sono inerenti al singolo, alla coppia, a problematiche sociali e temi culturali riguardanti la sfera dei sentimenti e della sessualità senza mai tralasciare la componente psicologica.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

Go to top